Rimborso IMU per i coniugi con residenza in diverse abitazioni

Grazie alla sentenza 209/2022 della Corte Costituzionale sarà possibile ottenere il rimborso dell’IMU pagata da coniugi con residenze diverse che si sono visti negare dall’Agenzia delle Entrate la possibilità di ottenere una esenzione IMU per entrambi gli immobili dove erano rispettivamente residenti.

La Corte Costituzionale, esponendo in modo rigoroso il principio costituzionale secondo cui non si possono creare misure fiscali che penalizzano coloro che decidono di unirsi in matrimonio o di costituire una unione civile, ribadisce la possibilità di applicazione della esenzione/agevolazione IMU sull’abitazione adibita come residenza di ogni singolo soggetto facente parte di un nucleo familiare con residenza diversa.

Diritto al rimborso delle imposte pagate  

I soggetti che abbiano versato l’Imu sulla casa di residenza dell’altro coniuge avranno diritto a richiedere la restituzione dell’imposta pagata negli ultimi cinque anni. Resta salvo il diritto dei Comuni di potere  verificare, attraverso consumi gas, acqua, energia elettrica la giusta applicazione della agevolazione fiscale, il cui onere della prova, in caso di avviso di accertamento è a loro carico.  

Scriveteci attraverso i social oppure all’indirizzo info@studiogaeta.com per effettuare la vostra richiesta di rimborso. 

dott. Tommaso Pepe

Studio Paolo Gaeta